L'invarianza idraulica e idrologica

L’INVARIANZA IDRAULICA è il principio in base al quale le portate massime di deflusso meteorico scaricate dalle aree urbanizzate nei ricettori naturali o artificiali di valle non sono maggiori di quelle preesistenti all’urbanizzazione.

L’INVARIANZA IDROLOGICA è il principio in base al quale non solo le portate, ma anche i volumi di deflusso meteorico non debbano essere maggiori di quelli preesistenti.

Se infatti una superficie naturale viene urbanizzata e se, in tutto o in parte, il terreno viene impermeabilizzato, se ne riduce la superficie permeabile e di conseguenza si viene a ridurre la quantità d’acqua che viene assorbita dal terreno, si riducono i volumi naturali d’invaso e si riduce il tempo di corrivazione, ovvero il tempo che impiega l’acqua a ruscellare verso il recapito finale; tutto questo genera un aumento importante delle portate defluenti e può portare ad esondazione dei ricettori finali (ruscelli, torrenti, fiumi), non essendo più in grado di far defluire correttamente la portata.

Per evitare il verificarsi di tali fenomeni, la Legislazione impone di perseguire l’invarianza idraulica ed idrologica delle trasformazioni d’uso del suolo e di conseguire, tramite la separazione e gestione locale delle acque meteoriche a monte dei ricettori, la riduzione quantitativa dei deflussi, il progressivo riequilibrio del regime idrogeologico ed idraulico e la conseguente attenuazione del rischio idraulico, nonché la riduzione dell’impatto inquinante sui corpi idrici ricettori tramite la separazione e la gestione locale delle acque meteoriche non esposte ad emissioni e scarichi inquinanti

Al fine di mantenere l’invarianza idraulica ed idrogeologica, IDRO GROUP propone :

  • realizzazione di opere di stoccaggio delle acque meteoriche per successivo riuso;
  • realizzazione di opere o aree di infiltrazione (trincee di infiltrazione, bacini d’infiltrazione, caditoie filtranti, ecc.) che vadano a compensare l’impermeabilizzazione realizzata con gli interventi urbanistici;
  • realizzazione di invasi naturali o artificiali che vadano a laminare la portata e che siano dotati di sistemi di controllo della portata scaricata.

Approfondimenti sulla normativa della Regione Lombardia

Tags: Trattamento acqua