string(9) "Categorie" string(44) "https://www.idro.net/upload/blocchi/boat.jpg" string(4) "1418"

Trattamento acque di zavorra

Da oltre trent’anni la comunità scientifica ha messo in risalto il problema del trasferimento delle specie aliene attraverso le acque di zavorra delle navi, portandolo all’attenzione dell’IMO (International Maritime Organization), ovvero l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite per la sicurezza della navigazione e la prevenzione dell’inquinamento marino.

Nel settembre 2017 è entrata in vigore in tutto il mondo la BWM Convention, una convenzione internazionale per il controllo delle acque di zavorra, controllo resosi necessario a causa del sempre più rilevante aumento del traffico navale che ha amplificato il problema del trasferimento di specie marine quali alghe microscopiche, piccoli animali, uova, spore e batteri, da un oceano all’altro con la conseguenza di pericolose contaminazioni che mettono in pericolo la biodiversità, talvolta causando seri danni all’ecosistema.

La convenzione prevede che le navi che necessitano di riversare acqua di zavorra prelevate in un altro porto, dovranno necessariamente farlo in mare aperto o dovranno avere installati dei sistemi di trattamento delle acque, quali sistemi di filtrazione e disinfezione.

IDRO Group, sempre attenta a tutti gli aspetti che concernono la salvaguardia dell’ambiente, attraverso il suo sistema PUREBALLAST, offre sistemi di trattamento delle acque di zavorra e disinfezione per qualsiasi tipo di acqua, sia essa dolce, salmastra oppure marina. Il processo avviene tramite il trattamento dell’acqua di zavorra delle navi attraverso un sistema di filtrazione e disinfezione UV che rende i microorganismi innocui e garantisce il rispetto dei limiti di scarico previsti dalla normativa.