IMPIANTO BIOGAS - DRYPOWER

Codice:
Centrale a biomasse.

DESCRIZIONE DEL PROCESSO
L'impianto DRYPOWER si basa sul processo di combustione in caldaia dei materiali in ingresso, in particolare si parla di combustione a ciclo termodinamico a vapore, per il quale la biomassa viene introdotta nella camera di combustione nella quale ad una temperatura di circa 900-950°C si ha la completa combustione del materiale organico con produzione dell’energia termica necessaria al passaggio di stato dell’acqua da liquida a vapore nella caldaia.
Il vapore prodotto nella quantità e alla pressione necessaria fa girare una turbina che, tramite un alternatore, produce energia elettrica.
La corrente così prodotta viene inviata ad un trasformatore che la eleva di tensione prima che venga immessa nella linea di trasmissione.
All'uscita della turbina, il vapore viene nuovamente trasformato in acqua grazie ad un condensatore nel quale circola acqua fredda. L'acqua viene, da quest'ultimo, reimmessa nella caldaia.
Dalla condensazione si ottiene energia termica a bassa entalpia potenzialmente sfruttabile.
Una parte di vapore in uscita dalla turbina può essere recuperato ed usato per il riscaldamento: in questi casi si parla di impianti di cogenerazione.
 
Cogenerazione
Particolare attenzione pone la ns. azienda alla cogenerazione a biomassa cioè la produzione combinata di energia elettrica e calore da biomassa.
La biomassa è una fonte di energia rinnovabile di estrema importanza, facilmente reperibile, che può essere immagazzinata per lunghi periodi e porta spesso a soluzioni economicamente sostenibili.
Il modo migliore per sfruttarla è nelle centrali per la produzione combinata di calore ed energia, anche dette centrali di cogenerazione, in particolare in centrali per la produzione di elettricità costruite nelle vicinanze dell’utente del calore.
 
Biomasse utilizzabili
Le biomasse utilizzabili comprendono vari materiali di origine biologica, scarti delle attività agricole riutilizzati in apposite centrali termiche per produrre energia elettrica.
Si tratta generalmente di scarti dell'agricoltura, dell'allevamento e dell'industria.
  • legname da ardere
  • residui agricoli e forestali
  • scarti dell'industria agroalimentare
  • reflui degli allevamenti
  • rifiuti urbani
  • specie vegetali coltivate per lo scopo
Trarre energia dalle biomasse consente di eliminare rifiuti prodotti dalle attività umane e scarti di lavorazione, produrre energia elettrica e ridurre la dipendenza dalle fonti di natura fossile come il petrolio.
 
VANTAGGI DRYPOWER
La produzione di energia elettrica e di calore da biomasse rappresenta una nuova ed elevata FONTE DI REDDITO. I contributi alla vendita assicurano un ritorno economico a breve termine, ma con una durata certa di 15 anni.
L'INVESTIMENTO è proporzionato alla redditività dell'impianto ed è sicuro perché le fonti tradizionali di energia si esauriranno gradualmente e aumenterà il fabbisogno di energia da fonti rinnovabili.
L'elettricità prodotta viene considerata una forma di ENERGIA VERDE.
 
SERVIZI PROPOSTI
  • Analisi di processo e studi di fattibilità
  • Progettazione ingegneristica di base e di dettaglio
  • Sviluppo e presentazione di pratiche presso enti
  • Realizzazione formula “chiavi in mano”
  • Sicurezza negli impianti e nei cantieri
  • Assistenza all’avviamento e alla conduzione
  • Assistenza alla manutenzione
  • Energy management
  • Risparmio energetico
Categoria

Impianti biogas Biogas da biomasse agricole

Galleria fotografica
  • IMPIANTO BIOGAS - DRYPOWER 0
  • IMPIANTO BIOGAS - DRYPOWER 1
  • IMPIANTO BIOGAS - DRYPOWER 2
Divisione

ic-engineering.gif

Download & share

Via Comina, 39 - I - 20831 Seregno - Monza Brianza - Italy | P.IVA: 00762220960 - C.F. 03768380150 | info@idro.net